SEZIONI NOTIZIE

Brescia-Venezia, PASSAGGI CHIAVE, che prestazione e che peccato!

di Davide Marchiol
Vedi letture
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Eccoci con la consueta analisi dei tre passaggi chiave del post partita, tocca a Brescia-Venezia.

1. Solito carattere e gran gioco. Il Venezia anche contro una grande della Serie B come il Brescia non scende in campo timoroso al Rigamonti e fa la sua partita. Le Rondinelle la sbloccano con l'ottimo tiro di Bisoli, ma sono gli arancioneroverdi a dirigere le operazioni, creando dapprima i presupposti per pareggiare, poi per ribaltare il risultato e infine per chiudere il match con un tris. A livello di trame e di idee questa squadra si conferma partita dopo partita, con Vacca e Fiordilino sempre dominanti là in mezzo;

2. Bisogna riuscire però a chiudere i match. Come sappiamo tutti quello del Venezia è un percorso e difetti da limare ce ne sono. La squadra ha creato tanto e contro il Brescia concretizza due occasioni, mettendo un po' più di cattiveria rispetto a quanto fatto vedere per esempio contro la Reggiana o il Frosinone. Manca però ancora la stoccata definitiva, quella che ti permette di chiudere le partite senza affanno. Capello e Karlsson hanno una palla gol a testa per segnare il tris e mettere la parola fine su una vittoria che al Rigamonti sarebbe stata cristallina e indiscutibile, ma falliscono e il Brescia provandoci fino all'ultimo è riuscito a ottenere un pari che sa di beffa;

3. Scricchiolii in difesa. I due gol del Brescia non arrivano esattamente da grandi giocate individuali, anche se il tiro di Bisoli è di pregevole fattura. Nella prima occasione Felicioli chiude in maniera troppo morbida sul centrocampista, mentre nella rete finale i diversi giocatori piazzati in fuorigioco per lo schema delle Rondinelle mettono in seria difficoltà gli arancioneroverdi, che concedono il tap in. Probabilmente una difesa un po' più arcigna avrebbe subito solo una delle due reti, tenendo presente comunque che probabilmente mettendo a segno il tris, come sarebbe stato naturale per le chance avute, la marcatura di Papetti non sarebbe arrivata.

Altre notizie
Venerdì 04 dicembre 2020
19:32 Primo Piano I duelli del big match: Ciccio Forte vs. Massimo Coda 19:05 L'avversario Lecce, Corini: "Sappiamo che è uno scontro diretto per il vertice" 19:03 L'avversario I convocati di Corini, Gabriel c'è, presenti tutti i big, ko Calderoni 16:16 Notizie Via del Mare sempre difficile da espugnare, il Venezia vincente solo 2 volte 15:33 Focus Di Napoli: "Obiettivo Play-Off realistico. Sullo stadio e Maradona..."
PUBBLICITÀ
15:09 Notizie I convocati di Zanetti, c'è Johnsen, ancora out Vacca 14:43 Primo Piano Zanetti: "A Lecce non per il punticino, andrei contro la mia mentalità" 08:00 Focus Di Napoli: "Forte sa far gol. Che forte che era Zubin! E su Zanetti..." 07:30 Esclusive Rivedi la puntata del nostro Talk Show con ospite Arturo Di Napoli! 07:00 Primo Piano De Raffaele: "Fatto il massimo. Ringrazio tutti, in particolare De Nicolao"
Giovedì 03 dicembre 2020
17:30 Primo Piano LIVE EUROCUP Reyer-Bourg (76-86) Una Reyer Ruggente e Sontuosa viene sconfitta da Bourg 17:12 Primo Piano I duelli del big match: Mattia Aramu vs. Marco Mancosu 17:10 L'avversario Lecce, Gabriel in dubbio, potrebbe esserci l'ex Vigorito tra i pali 17:05 Umana Reyer Reyer, De Nicolao e Cerella negativizzati, riprendono l'attività sporitva 16:29 Focus Equilibrio perfetto per il Venezia con Abbattista a dirigire 16:15 Notizie Sarà il signor Abbattista di Molfetta l'arbitro di Lecce-Venezia 15:00 L'avversario Stepinski: "In Serie B tutti gli avversari possono farti male" 14:50 L'avversario "Lecce, Stepinski l'insaziabile", il Venezia dovrà fare attenzione 14:49 Editoriale Cosa serve per sognare? 12:15 Focus Scibilia: "Percorso bello. Niederauer ha ritenuto di operare altre scelte"