SEZIONI NOTIZIE

E' questo il VeneziaMestre?

di Manuel Listuzzi
Vedi letture
Foto

E’ un pareggio preoccupante, inutile nasconderlo. Quando domini per novanta minuti, schiacci gli avversari nella propria area di rigore, crei diverse occasioni, passi in superiorità numerica e ti spegni, le sensazioni non possono essere grandiose. Il senso di frustrazione del post Spezia è lo stesso già vissuto in diverse circostanze in questa stagione, ma la differenza sta proprio in quegli ultimi venticinque minuti quando il VeneziaMestre, letteralmente obbligato a segnare, ha dimostrato tutta la propria sterilità e mancanza di freddezza.

Si è detto che fuori casa questa squadra sappia mostrare il suo lato migliore, probabilmente perché ancora incapace di colpire difese serrate a protezione degli ultimi venti minuti. Eppure non è che l’atmosfera del Penzo ieri sembrasse poi così diversa da quando si gioca lontano dalle “mura amiche”. Pubblico ai minimi storici, entusiasmo ormai sepolto sotto le faide interne alla curva. I due gruppi che comandano la sud ogni settimana più esigui e spenti, complici di uno spettacolo che solo un anno e mezzo fa ci rendeva orgogliosi di quel muro tornato vicino ai fasti del passato. Ed ora? E’ questa l’immagine del VeneziaMestre in Italia, è questo che veramente volete mostrare, di fratelli divisi da gerarchie, illazioni, rancori, beghe giudiziarie e alterigia? Veramente la cosa più importante è coerenza e mentalità se poi tutto il paese si fa beffe di noi e persino in terraferma si è persa la volontà di dimostrarsi unica vera realtà cittadina a vantaggio dei “puri mestrini” che dalla Oberdan ci insultano ogni domenica? Non criticherò mai chi, come me, viaggia, soffre, spende per portare ovunque i nostri colori, mi chiedo solamente se valga la pena trovare sempre un nemico, se il bene della curva sud non debba essere rimesso al centro, se non vada cercato un compromesso in ogni modo possibile. Perché la situazione è arrivata al punto limite ed io mi sentirei piuttosto male al pensiero di esser stato complice dell’ennesimo fallimento societario..

Tornando al match c’è ben poco da aggiungere. Il VeneziaMestre trascinato da un ottimo Vacca governa la partita contro un avversario che veniva da un grande periodo e con alti obiettivi di classifica. La scelta delle due punte veloci aiuta gli arancioneroverdi a cercare maggiormente la profondità rispetto al solito e le sgroppate di un Di Mariano in crescita creano diversi problemi alla retroguardia bianconera. L’esordio di Lakicevic è di livello, dimostrando la profondità della rosa. Il secondo tempo è quasi rabbioso degli uomini di Dionisi, che nel momento migliore si ritrovano anche con l’uomo in più. Ma è proprio da quel momento che qualcosa s’inceppa. Il tecnico toscano ritarda probabilmente di qualche minuto l’ingresso del puntero, ma l’uscita di Vacca sembra far perdere gli equilibri e l’ordine ai padroni di casa. Iniziano a piovere palloni, si cerca la giocata al limite dell’area ma sembra tutto abbastanza casuale; i movimenti delle punte non sono coordinati, le sovrapposizioni contro la difesa schierata non danno risultati. E lo Spezia non fatica più di tanto ad uscire con un punto, generoso, da Sant’Elena.

E’ un punto grigio, un umore grigio di un periodo grigio. Per ritrovare l’entusiasmo, sognare un futuro diverso e tornare a divertirsi c’è bisogno di tutti. Dal presidente che potrebbe annunciare nuovi soci in settimana, alla squadra che necessita consapevolezza e convinzione, ad un popolo unionista che vorrebbe tornare allo stadio per svagarsi, magari soffrendo, ma nel nome di una passione che ci unisce tutti.

Avanti Unione!

Altre notizie
Martedì 04 agosto 2020
12:00 Notizie Il Pisa svela sui social il pallone della prossima stagione di B 11:00 Umana Reyer Il Basket ripartirà il 29 agosto con la Supercoppa anche a porte chiuse 10:00 Le altre Grossi investimenti anche in C, il Padova pronto a mettere 5 milioni di euro 09:00 Gli ex Goudelock può ripartire dal Vilnius dopo la breve esperienza alla Reyer 08:00 Primo Piano Ceccaroni vago: "Non penso al mercato, intanto seguirò i Play-Off"
PUBBLICITÀ
Lunedì 03 agosto 2020
22:18 Primo Piano Da Brescia: Cellino continuerà con Diego Lopez a meno di terremoti 21:58 Focus Collauto incontrerà Dionisi, il Venezia vorrebbe continuare con Alessio 21:12 Notizie Con Play-Off e Play-Out il VAR sbarca in Serie B e sarà innovativo 18:05 Calciomercato Il Venezia valuta il nome di Brlek per i rinforzi di settembre 17:27 Primo Piano IL PAGELLONE DI FINE ANNO - Maleh e Fiordilino gioielli del Venezia 15:16 Primo Piano Modolo: "Fortunati ad avere questo gruppo e Dionisi. Sue parole toccanti" 13:13 Focus Scibilia: "Dionisi e Lupo chiave per la salvezza. Tra 3/4 giorni ripartiremo" 08:00 Gli ex Novellino dice no al Perugia, poche garanzie fornite dal club
Domenica 02 agosto 2020
17:19 Primo Piano IL PAGELLONE DI FINE ANNO - Modolo condottiero, CeccaWall sorpresa 16:20 Esclusive ESCLUSIVA - Di Napoli: "Voglio lavorare con i giovani, Venezia nel cuore" 14:02 Calciomercato Occhi di nuovo su Cagliari per l'attacco, piace Gagliano 13:54 Primo Piano Tacopina: "Spero la società mantenga le promesse, altrimenti..." 13:42 Gli ex Zenga non viene confermato a Cagliari: "Non dovevo accettare la clausola" 08:30 Focus Schira: "Il Venezia saluta Lupo e Dionisi piace al Brescia, occhio a Soncin" 08:00 Focus IL PAGELLONE DI FINE ANNO - Lezzerini fa la sua figura, Pomini pronto