SEZIONI NOTIZIE

Poggi: "Con i progetti internazionali aumentiamo i nostri partner, Tacopina c'è sempre, nei momenti belli e nei momenti bui"

di Davide Marchiol
Vedi letture
Foto

A TuttoCalcioNews Paolo Poggi ha parlato del suo ruolo nei Progetti Internazionali del Venezia, un ruolo nuovo per l'Italia, ancora molto indietro nella diffusione dei suoi brand all'estero: “È da tre stagioni che sono il Responsabile dei Progetti Internazionali di questo club. Quando sono arrivato, il presidente aveva nella sua programmazione l’utilizzo del nome di Venezia per sviluppare il brand al di fuori dei confini nazionali. In che modo? Innanzitutto partendo dall’idea di esportare la metodologia del nostro settore giovanile attraverso camp, academy, club affiliati e seminari per allenatori. Poi andando a cercare dei partner che avessero voglia di legarsi al nome della nostra città e della nostra società dei progetti, senza trascurare l’apertura di supporter club per legare la fan-base del Venezia. Tutto ciò sembrava difficile da portare avanti agli inizi perché il progetto è partito quando stavamo in Serie C. Ma grazie al buon nome della città e alla reputazione acquisita dalla nostra società la cosa ha funzionato a tal punto che adesso lavoriamo in quattro continenti. Gli investimenti? All’inizio investiamo sempre di tasca nostra, in modo tale da dimostrare il nostro valore e cosa possiamo fare attraverso la qualità delle persone che siamo. In seguito, se il nostro lavoro piace, cominciamo a sviluppare la cosa in maniera più decisa stabilendo un’academy oppure trovando delle collaborazioni coi governi per lavorare sulle scuole pubbliche. Capita anche che qualche azienda privata all’estero ci chieda di fare delle attività per conto dei dipendenti o dei loro figli. Perchè noi e non altri club? La cosa che ci contraddistingue è che non abbiamo un format fisso, ma preferiamo sempre modularlo a seconda delle richieste. Noi però preferiamo la qualità alla quantità, privilegiando luoghi dove percepiamo che ci sia la possibilità di fare un lavoro a medio lungo termine. Adesso andremo in Cina il 17 ottobre per un camp in collaborazione con una multinazionale, poi a gennaio saremo in Vietnam per lavorare in una scuola pubblica e ad aprile saremo nuovamente in Mongolia con delle scuole internazionali. Per ora non abbiamo inviato dei tecnici permanenti perché non riteniamo che sia arrivato il momento giusto per farlo. La tournée in Asia del Venezia, invece, è un obiettivo che ci siamo posti e vogliamo raggiungerlo al più presto“, ha rivelato il dirigente veneto.

Ovviamente tutto questo è possibile grazie alle idee e ai mezzi di un presidente come Tacopina: “Gli sta molto a cuore il progetto, vuole sempre aggiornamenti e prepara messaggi di saluto per i nuovi contatti. Lo ringrazio personalmente per la fiducia che ha riposto in me assegnandomi questo ruolo con grande entusiasmo, perché sa bene che da veneziano e tifoso del Venezia lo svolgo innanzitutto con grande passione. A lui piacciono le sfide ed è bravo a trasmettere la sua voglia di combattere a tutti coloro che lavorano per la sua società. Ha mosso i primi passi con Saputo e Pallotta, ma è più presente rispetto a loro. È una persona che non passa mai inosservata, quindi riesce a incidere pur rimanendo in silenzio. Non voglio paragonare la nostra situazione alle altre dal punto di vista tecnico, ma penso che sia importante la presenza di un presidente al fianco della squadra in qualsiasi situazione. Tacopina c’è sempre stato, sia nel bene che nel male“.


Altre notizie
Mercoledì 16 Ottobre 2019
16:26 Primo Piano Venezia,primi reali dubbi (finalmente) a centrocampo ed in attacco per mister Dionisi,ci si chiede anche come mai arrivino così tanti goal su palle alte 13:32 Notizie Lupo mette fine alle voci di mercato: "No svincolati, proseguiremo con l'attuale rosa" 12:48 Primo Piano La Reyer vince ancora, De Nicolao leader in pectore. Ora il derby
Martedì 15 Ottobre 2019
23:57 Pagelle Le Pagelle della Vittoria Reyerina contro il Tofas Bursa 23:47 Calciomercato No al terzino svincolato, Pasqual era l'unica opzione
PUBBLICITÀ
22:56 Primo Piano De Raffaele, conferenza: "La solidità difensiva è tornata nostro marchio di fabbrica" 19:30 Primo Piano LIVE EUROCUP - Reyer-Tofas Bursa (76-65) "La Reyer Ingrana la seconda, Vince anche in Eurocup contro il Tofas Bursa " fine del match 19:29 L'avversario Treviso annuncia: "Palaverde tutto esaurito per la partita con la Reyer" 15:23 Gli ex Fabiano si toglie i sassolini dalle scarpe: "Zenga mi ha mancato di rispetto, la società invece mi ha aiutato" 15:03 Focus Vacca: "Tanta voglia di far tre punti al Penzo, io un po' alla volta arriverò al 100%" 14:59 Focus Bocalon: "I Play-Out sono dimenticati e di questo bisogna dare merito a mister e DS" 13:48 Primo Piano ESCLUSIVA TVS-Primavera, Collauto: "Noi abbiamo scelto la strada della formazione" 10:30 Editoriale Molto più di un derby 08:00 Umana Reyer La Reyer non resta a guardare e sonda il mercato, Goudelock uno dei nomi
Lunedì 14 Ottobre 2019
22:14 Primo Piano La Reyer chiude la campagna abbonamenti alla quota record di 4910 tessere! 22:11 Umana Reyer Tucci: "Dobbiamo impedire ai playmaker del Bursa di accendersi" 19:19 Notizie Venezia FC Femminile superato per 2-0 in campionato 19:04 Notizie I risultati del Settore Giovanile arancioneroverde, week end amichevole per la Primavera 19:03 Notizie Il programma settimanale degli allenamenti 19:02 Notizie È lesione all'aduttore per Senesi